Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La polizia arresta 20 persone tra Torino e Moncalieri: sequestrata droga per un valore di 380.000 euro

Complessivamente gli agenti di polizia hanno trovato più di 11 kg di droga e sequestrato oltre 30.000 euro ai pusher

 

Il Piemonte è in "zona rossa". Ovvero si può uscire solo per lavoro, salute o necessità. Ma nonostante le restrizioni, l'attività di spaccio non si ferma. Anzi. I pusher hanno così iniziato a portare le dosi a casa. Come se fosse un delivery del cibo. 

Nell'ultima settimana, la polizia ha arrestato 20 persone e sequestrato oltre 11 kg di sostanza stupefacente.

Sabato scorso, 7 novembre 2020, la Squadra Mobile ha arresto una coppia di italiani, di 44 e 52 anni, che detenevano nel loro appartamento di via Reiss Romoli 4.2 kg di marijuana e 1.9 kg di cocaina.

Nello stesso giorno, gli agenti del commissariato San Secondo hanno arrestato un 43enne di nazionalità marocchina, regolarmente residente in Italia da oltre 20 anni, titolare di un negozio di telefonia in piazza Bengasi a Moncalieri. Nelle pertinenze dell’alloggio, i poliziotti hanno trovato e sequestrato 660 grammi di cocaina pura in pietra e 15mila euro in contanti nascosti dentro alcuni indumenti. I cani poliziotto, Naik e Kira, hanno trovato in uno degli armadi del negozio di telefonia, ben 10 panetti di hashish (circa 1 kg di sostanza) ed altri 115 grammi di cocaina pura, oltre a un bilancino di precisione. Per questo motivo, il negozio è stato chiuso e il 43enne arrestato.

A un cittadino pakistano sono state sequestrate delle piantine di marijuana che venivano fatte crescere ed essiccare all’interno del suo alloggio nel quartiere San Paolo.

A Porta Palazzo, gli agenti del commissariato Dora Vanchiglia hanno sequestrato a due stranieri, colti in flagranza di reato, ben 170 pasticche di revotril e 2 boccette di metadone. La così detta "droga dei poveri".   

Complessivamente, sequestrati 30mila euro provento dello spaccio: se però totalmente venduta, quella droga sequestrata avrebbe potuto fruttare ben 380mila euro.

Potrebbe Interessarti

Torna su
TorinoToday è in caricamento