Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca

Tubo di gomma collegato ai gas di scarico e mix di farmaci: salvato da un'amica e dai carabinieri

Gesto estremo annunciato al telefono

Immagine di repertorio

Aveva già collegato il tubo di scappamento della sua auto all'interno della stessa con un tubo in gomma. Poco prima, aveva anche ingerito un mix di farmaci.

Voleva togliersi la vita. E lo aveva annunciato ad una sua amica di Milano, che appena scoperto le intenzioni di un 52enne di Cuorgné, la donna ha deciso di chiamare il numero unico di emergenza "112" per raccontare il dramma dell'uomo e provare a salvargli la vita, anche se a distanza. 

Ottenuto il numero di cellulare e localizzato l'uomo a Castellamonte, la scorsa notte, martedì 5 novembre 2019, i carabinieri della compagnia di Ivrea sono riusciti a contattare il 52enne, di professione operatore socio sanitario. 

Al telefono, l'uomo è apparso in stato di confusione, non riuscendo a fornire indicazioni sul luogo dove si trovasse, confermando, di fatto, i concreti timori di volersi togliere la vita. 

Appena hanno capito come si trovasse in una zona industriale dismessa di Castellamonte - quelli della vecchia Coop - i militari sono arrivati con diverse pattuglie, trovando un'auto con alcuni tubi in plastica già inseriti all’interno dei finestrini posteriori.

Al suo interno, il 52enne è stato trovato accasciato, in stato di quasi incoscienza, con tre scatole vuote di farmaci poggiate sui tappetini dell'auto stessa, nei sedili anteriori. 

Trasportato in elisoccorso alle Molinette, ora si trova ricoverato ma, per fortuna, non è in pericolo di vita. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tubo di gomma collegato ai gas di scarico e mix di farmaci: salvato da un'amica e dai carabinieri

TorinoToday è in caricamento