menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Allarme tatuaggi: trovate nei campioni di inchiostro sostanze tossiche e cancerogene

Controlli di Nas e Arpa

Allarme tatuaggi in tutta Italia. E' quanto emerge dalle analisi svolte dal laboratorio dell'Arpa Piemonte, a Torino, dopo l'indagine del comando dei carabinieri per la Tutela della Salute - d'intesa con il Ministero della Salute - con i Nas che hanno controllato 117 aziende del settore.

Come centri di tatuaggio, importatori, produttori e distributori nazionali di pigmenti, prelevando 100 campioni di inchiostri per tatuaggio per ricercare sostanze chimiche come "ammine aromatiche" e "idrocarburi policiclici aromatici".

Su 22 campioni su 100, ovvero un campione su cinque, sono state trovate sostanze tossiche o cancerogene sopra i limiti di legge.

A seguito dei risultati analitici, il Ministero della Salute ha disposto alcuni provvedimenti urgenti, come il divieto di vendita e di utilizzo, il ritiro o il richiamo dalla rete commerciale e l'obbligo di informare i clienti che si sono sottoposti a tatuaggio sulla pericolosità dei prodotti.

Sono state inoltre contestate 31 infrazioni nei confronti dei responsabili di esercizi commerciali e di centri di tatuaggio dovute a mancanze autorizzative dei locali o degli attestati di formazione degli operatori, carenze igieniche e strutturali delle aree adibite all'applicazione del tatuaggio, detenzione di prodotti privi di etichettatura o contenenti sostanze ed inchiostri non idonei e privi delle necessarie garanzie di sicurezza. Sequestrate anche 248 confezioni di tinture e pigmenti.

Per il Codacons "è doveroso un risarcimento in favore dei clienti a cui sono stati applicati tatuaggi realizzati con sostanze nocive". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento