menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Tar del Lazio sospende l'Imu agricola per i Comuni montani piemontesi

Lo ha annunciato l'Uncem - Unione Nazionale Comuni Montani. La decisione definitiva verrà però presa il 21 gennaio, prima della scadenza del pagamento della tassa

Niente più Imu per i comuni montani? E' quello che sperano in questi giorni in Piemonte ma la decisione definitiva sull'imposta verrà presa il prossimo 21 gennaio, prima della scadenza del pagamento della tassa. Tuttavia l'Uncem - Unione Nazionale Comuni Enti Montani - ha appena reso noto che il Tar del Lazio ha sospeso il decreto sull'Imu sui terreni agricoli in montagna, contestando il meccaniscmo dell'altitudine individuato come criterio per il pagamento (dai 281 ai 600 metri slm).

"Il pronunciamento del Tar conferma le ragioni per le quali oltre 170 deputati avevano chiesto al Governo di riprendere in mano la questione evitando di scaricarla su contribuenti e Comuni - ha commentato il presidente nazionale di Uncem e dell'Intergruppo parlamentare per lo sviluppo della Montagna, Enrico Borghi -. I Comuni montani piemontesi, insieme a quelli toscani, emiliani e campani, stanno approvando un odg per chiedere al Governo e al Parlamento di eliminare l'Imu sui terreni montani".



 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento