Ruba il cellulare a un giovane poi chiede 30 euro per il riscatto: arrestato

All’appuntamento sono arrivati anche i carabinieri

Immagine di repertorio

È stato tratto in arresto, per estorsione e furto, un 19enne residente a Sant’Antonino di Susa. Il giovane, nella giornata di sabato 2 marzo, aveva rubato il telefono cellulare di un minorenne di Susa, per poi richiedere 30 euro per la riconsegna.

All’appuntamento, avvenuto nei pressi della Stazione ferroviaria, il ladro ha però trovato i carabinieri della stazione di Susa che, immediatamente dopo lo scambio, lo hanno bloccato e trovato in possesso delle banconote ricevute.

Il 19enne, con diversi precedenti per rapina e furto, è stato ristretto al carcere di Torino e ora dovrà rispondere di estorsione e furto. A dicembre dello scorso anno l’arrestato era finito in manette perché in centro a Torino aveva rapinato con spray urticante alcuni passanti.

Potrebbe interessarti

  • Medusa, rimedi anti puntura: gli errori da non commettere mai

  • Bevute eccessive: gli effetti immediati, il post-sbornia, i rimedi

  • Spioncino digitale, la tecnologia al servizio della sicurezza

  • I pericoli in mare e in piscina: l’acqua alta e la congestione

I più letti della settimana

  • Ragazza arriva in ospedale per un trapianto di cuore, ma i medici salvano il suo

  • Tragedia nel condominio: donna si suicida gettandosi dal settimo piano

  • Muore otto giorni dopo l'incidente: era troppo debole, non ce l'ha fatta

  • Scontro frontale tra moto e auto: due centauri sbalzati via per diversi metri, sono gravi

  • Marito uccide la moglie con una lima da modellismo, dopo qualche ora si costituisce

  • Viene travolta da un'auto mentre attraversa la strada: è grave in ospedale

Torna su
TorinoToday è in caricamento