Allarme in discoteca, fuggi fuggi generale: 150 avventori in strada

Serata di festa interrotta e poi proseguita

Immagine di repertorio

Sono tutti fuggiti all’esterno i circa 150 frequentatori della discoteca Pick Up di via Barge presenti in sala intorno alle 3 di questa notte, sabato 20 ottobre, quando qualcuno avrebbe spruzzato della sostanza urticante nel locale.

Serata interrotta, forse per uno scherzo che ha comunque creato allarme. Nessuno ha fatto ricorso alle cure ospedaliere anche se qualche avventore avrebbe avvertito temporaneamente un bruciore agli occhi e problemi alla vie respiratorie.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sul posto, nel quartiere Cenisia, sono intervenuti i vigili del fuoco, la polizia e alcune squadre di soccorso del 118. La serata di festa è poi proseguita all'interno del locale dove decine di ragazzi hanno fatto rientro.  
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente mortale in città: a perdere la vita uno scooterista di 30 anni

  • Terribile tragedia nella notte: uccide il figlio di 11 anni a colpi di pistola e poi si spara

  • Investito dalla sua auto dopo avere dimenticato di inserire il freno a mano: è grave

  • La denuncia: "Aggredito dal vigilante del supermercato perché mi sono abbassato la mascherina"

  • Cammina sulle auto parcheggiate, poi si lancia su una e le sfonda il parabrezza: arrestato

  • Moto cade in tangenziale: centauro grave in ospedale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento