S'invaghisce della vicina: per portarla a letto, prima prova a pagarla poi la minaccia con un cutter

Arrestato dalla polizia

Immagine di repertorio

Per la sua vicina di casa sarebbe stato disposto a tutto. Era talmente "preso" che è addirittura riuscito a pensare di pagarla, pur di finire a letto con lei.

Ed è quello che ha provato a fare, la scorsa settimana, quando ha atteso che la vicina uscisse di casa per farle la "proposta": lui a torso nudo e dei soldi in mano e un cutter da 16 cm.

"Vieni da me", le avrebbe detto. La donna nota la lama e, spaventata, fa ritorno in casa. Dove chiama un familiare e un'amica, che la convincono a chiamare la polizia.

Gli agenti della Squadra Volante arrivano in Barriera di Milano nell'appartamento dell'uomo - un cittadino romeno di 60 anni - e lo arrestano per "tentata violenza sessuale".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autoparco comunale, Palazzo Civico vende 127 veicoli mediante asta pubblica: l’elenco 

  • Omicidio-suicidio: uccide la moglie che si stava separando da lui e poi se stesso

  • Apre il nuovo centro commerciale: previsti un centinaio di posti di lavoro

  • Prodotti tipici, feste di via e festival: cosa fare a Torino sabato 26 e domenica 27 settembre

  • Suv impazzito travolge cinque pedoni davanti a un déhors: morta una donna

  • Blocchi auto per 37 comuni dal 1 ottobre 2020: varato il regolamento

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento