Colto da malore durante la gita di scialpinismo: complicato l'intervento di recupero dell'uomo

Soccorritori in quota nonostante il maltempo

Un momento durate l'intervento

Si è concluso intorno alle 14.30 di giovedì 25 aprile un intervento di soccorso molto complesso che ha visto la collaborazione degli uomini del Soccorso Alpino e Speleologico Piemontese e dell’Arma dei Carabinieri. 

Intorno alle 11 di questa mattina uno scialpinista 70enne è stato colto da malore durante la risalita delle piste da sci ormai chiuse di Sestriere.

La Centrale Operativa del Soccorso Alpino e Speleologico Piemontese, che ha gestito la chiamata, era impossibilitata a inviare l'eliambulanza 118 a causa del maltempo, ma ha girato la segnalazione alla locale stazione dei Carabinieri. I militari, con la motoslitta, hanno raggiunto l'infortunato a quota 2300 m, in mezzo alla nebbia e al vento, e lo hanno trasportato al luogo in cui lo attendeva un'autoambulanza medicalizzata. Successivamente l'uomo è stato condotto tramite eliambulanza in ospedale.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia familiare, disabile uccisa a martellate dalla madre

  • Tamponamento fra due tram (uno era fuori servizio): 14 feriti in ospedale

  • Ragazzo si getta sotto il treno in corsa: morto. Convoglio bloccato per quattro ore

  • Banda di ladri senza pietà: uccidono a pietrate il cane che li aveva sorpresi

  • È in arrivo la neve a Torino: altre nevicate fino alla vigilia di Natale

  • In corto la presa dell'albero di Natale: appartamento distrutto da un incendio, salvati mamma e bimbi

Torna su
TorinoToday è in caricamento