Controlli nelle zone dove vivono i senzatetto: un denunciato

Aree ripulite e sanificate

I controlli della polizia

Le zone che di notte vengono utilizzate come bivacchi da parte dei senza tetto, sono state oggetto di un servizio interforze organizzato dagli agenti della polizia locale "Centro" e della polizia di Stato del commissariato "Centro" e dal reparto prevenzione crimine della Questura, il tutto assieme a due squadre dell'Amiat. 

Nella notte tra giovedì 18 e venerdì 19 aprile 2019, sono state rimosse le masserizie e disinfestate le aree tra via Roma, via Buozzi, via Gramsci, via Tasso, via Conte Verde, piazza Carlo Felice, via Giannone, piazza XVIII Dicembre.

Tredici le persone fermate e identificate, di cui una denunciata per porto abusivo di coltello.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si sentono male in strada al mare: il figlio muore, il padre è gravissimo. Ipotesi overdose

  • Lascia l'alpeggio e si sente male: in ospedale scoprono la positività al coronavirus

  • Guardia giurata uccide la ex compagna e poi si suicida, lei lo aveva lasciato da poco

  • Fantomatico volantino di un (sedicente) papà: "Avete molestato mia figlia, vi sto cercando"

  • Il film porno è girato nel parco cittadino: nuova performance del noto avvocato e di due pornostar torinesi

  • Tragedia nell'abitazione: donna trovata morta

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento