rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Cronaca Santa Rita / Via Tripoli, 12

Torino, minacce di morte al sindacalista durante un presidio fuori dal supermercato: risarcimento e lettera di scuse

Sentenza del tribunale

Un risarcimento di 800 euro, devolute poi ad iniziative in favore dei profughi ucraini, e una lettera di scuse.

Si è conclusa così, lo scorso 21 marzo 2022, al tribunale di Torino, la vicenda relativa alle minacce di morte e agli insulti verso un sindacalista della Filcams Cgil di Torino da parte di un collaboratore del gestore in franchising - la Scoz Group - del punto Carrefour via Tripoli a Torino. 

La vicenda era avvenuta l'8 aprile dell'anno scorso, durante un presidio sindacale proprio davanti al supermercato torinese. Le minacce erano state proferite davanti alle lavoratrici e ai lavoratori del punto vendita. 

L’episodio aveva suscitato clamore, portando la multinazionale francese a revocare la licenza. La lettera di scuse è stata rivolta sia al diretto interessato sia al sindacato. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torino, minacce di morte al sindacalista durante un presidio fuori dal supermercato: risarcimento e lettera di scuse

TorinoToday è in caricamento