Venerdì, 18 Giugno 2021
Cronaca

Il giudice sentenzia: multe in prescrizione dopo cinque anni

Se non inizia la procedura esecutiva

Immagine di repertorio

Se non viene richiesto il loro pagamento, e non inizia la procedura esecutiva per il recupero del credito, dopo cinque anni le multe cadono in prescrizione. 

A stabilirlo è una recente sentenza dello scorso 24 luglio 2019 pronunciata dal tribunale civile di Torino e che ha portato alla cancellazione di una cartella esattoriale da 17mila euro inviata da Equitalia ad un avvvocato di Torino.

Il legale, difeso dalla collega Silvia Fragalà, si era opposto facendo ricorso in tribunale. Nella sentenza, il giudice Luisa Vigone precisa come i termini per riscuotere tributi e multe sia di cinque anni e qualsiasi provvedimento successivo di fatto sarà nullo.

E così, l'avvocato ha dovuto solo pagare una cartella da 581 euro per una cartella relativa al 2014, mentre tutte le altre, risalenti al 2001, sono state annullate: anche per "colpa" di quel debito, il legale si era visto negare un prestito in banca nel 2017.

Ora l'avvocato sta ipotizzando un ricorso in appello per quanto riguarda i danni d'immagine e patrimoniali, visto che in primo grado il giudice ha optato per rigettare questa sua richiesta. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il giudice sentenzia: multe in prescrizione dopo cinque anni

TorinoToday è in caricamento