Cronaca Mirafiori Nord / Via Giacomo Dina, 51

Imbrattata la sede del Partito Democratico di via Dina a Torino. Tra le scritte: "Criminali, servi di Israele"

Scritte con vernice rossa e firma di “Osa”, sigla dell’Opposizione studentesca d’alternativa

Foto da profilo Facebook di Stefano Lorusso

L’episodio è stato scoperto questa mattina da chi frequenta il circolo PD di via Giacomo Dina, 51 a Torino e arriva a poche ore di distanza dal corteo che ieri ha portato tremila persone a sfilare per esprimere solidarietà al popolo palestinese. A Torino i manifestanti erano partiti da piazza Castello per dirigersi poi verso Porta Palazzo per dare vita a una protesta pacifica. 

Le scritte, invece, sarebbero comparse nella notte sulla facciata del circolo del Pd di Santa Rita-Mirafiori e sono state fatte con vernice rossa, tra queste si legge: “Criminali servi di Israele”, “Pd complice del genocidio, Palestina libera” e “Pd =Lega”. Infine la sigla “Osa” (Opposizione studentesca d’alternativa).

In questa sede dem è iscritto Stefano Lo Russo, capogruppo Pd e candidato alle primarie del centrosinistra per le prossime amministrative, che denuncia l’episodio sui social: “Noi andiamo avanti, senza timori, a testa alta e convinti delle nostre idee”.

Il Partito Democratico Torino aggiunge in una breve nota stampa: “La federazione metropolitana del Partito Democratico condanna fermamente quanto è accaduto stanotte e nello specifico presso il Circolo di Santa Rita-Mirafiori Nord. Ennesimo gesto vile commesso ai danni di una nostra sede imbrattata da facinorosi”.

"Solidarietà e sostegno al Pd dopo l’increscioso atto di vandalismo di questa notte contro la sede del Partito Democratico in via Dina. Azioni come queste vanno condannate con fermezza. La politica non deve mai essere violenza, ma solo dialogo e confronto", commenta Paolo Damilano candidato a sindaco di Torino.Sede pd imbrattata Circolo di Santa Rita-Mirafiori (2)-2 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Imbrattata la sede del Partito Democratico di via Dina a Torino. Tra le scritte: "Criminali, servi di Israele"

TorinoToday è in caricamento