Cronaca Viale Alcide Bona, 33

Caselle, la scuola è allagata: lezioni sospese alla elementare e allievi costretti a tornare a casa

Il ritorno in classe slitta a lunedì

La scuola Rodari chiusa al pubblico

Quello di oggi, giovedì 7 gennaio 2021, doveva essere il giorno del ritorno a scuola alla primaria "Rodari" di Caselle Torinese dopo le vacanze natalizie.

Invece, il ritorno è stato fatto slittare a lunedì prossimo, 11 gennaio 2021. Questo a causa di un problema di natura idraulica e che ha portato all'allagamento dei locali del primo blocco della scuola stessa. 

A scoprirlo è stato il personale scolastico attorno alle 7, facendo così scattare il piano di emergenza da parte della direzione scolastica, che ha subito optato per la chiusura della scuola e degli accessi da viale Alcide Bona e da via Madre Teresa di Calcutta, l'applicazione di cartelli in cui annunciavano ai tanti genitori lo stop forzato delle lezioni in attesa che il personale specializzato desse inizio ai lavori di ripristino. Una buona parte è stata avvisata prima che gli allievi arrivassero a scuola. Un'altra parte, invece, lo ha scoperto una volta davanti ai cancelli, tra la rabbia di alcuni genitori che non sapevano come gestire la situazione che si era venuta a creare. 

Lavori già iniziati, con diverse squadre di idraulici, elettricisti, responsabili del riscaldamento e della ditta che si occupa delle pulizie che si sono alternate durante il corso della giornata. 

Per la stessa dirigenza scolastica, il guasto dovrebbe essersi verificato tra martedì 5 e mercoledì 6 gennaio 2021, visto che fino a martedì il personale era presente alla "Rodari" per il controllo di tutta la struttura in vista della riapertura. 

Nessun problema, invece, per le sezioni della materna “Andersen” di strada Caldano: le lezioni sono state regolari. Sul posto è intervenuta anche l'assessora all’Istruzione, Erica Santoro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caselle, la scuola è allagata: lezioni sospese alla elementare e allievi costretti a tornare a casa

TorinoToday è in caricamento