menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I controlli eseguiti dalla Guardia Costiera

I controlli eseguiti dalla Guardia Costiera

Torino, molluschi venduti nelle pescherie senza autorizzazioni: sanzioni per 5mila euro, titolare denunciato

Controlli della Guardia Costiera

Due pescherie di Porta Palazzo sono finite nel mirino degli ispettori della Guardia Costiera della Liguria, nell'ambito di una serie di controlli sulla filiera ittica, all'interno dell’operazione denominata “Mercato Ittico” finalizzata a verificare il rispetto delle normative nazionali e comunitarie in materia di cattura e commercializzazione di prodotti ittici, nazionali e d’importazione. I controlli hanno interessato i mercati e le rivendite all’ingrosso e al dettaglio, le pescherie, i supermercati e le attività di somministrazione. 

I militari hanno sequestrato un ingente quantitativo di "lumachino", un mollusco che per gli investigatori sarebbe stato catturato illecitamente nei bacini del Nord Italia.

L'ipotesi è giunta dopo che i titolari delle due pescherie non sono riusciti a fornire la documentazione relativa all’origine e di etichettatura sanitaria sul trattamento di stabulazione obbligatorio per legge.

I due titolari sono stati sanzionati per 1.500 euro a testa per "commercio di molluschi privi tracciabilità" e per mille euro a testa per "assenza di autorizzazioni sanitarie".

Una delle pescherie è stata anche denunciata alla Procura della Repubblica di Torino per la messa in vendita di prodotti - molluschi d’acqua dolce e prodotti ittici di varie specie – alterati e in cattivo stato di conservazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento