Cronaca Villaretto / Strada Aeroporto

Torino, in giro in auto senza motivo. La polizia trova cocaina nel volante: una denuncia e multe da 400 euro

E un disturbatore di frequenze nel cruscotto

Immagine di repertorio

In questi giorni sono in corso diversi controlli da parte delle forze dell'ordine per monitorare gli spostamenti dei cittadini tra Torino ed area metropolitana in questa fase di lockdown leggero e di "zona rossa" per il Piemonte.

E venerdì scorso, 13 novembre 2020, gli agenti del Reparto Prevenzione Crimine del commissariato Madonna di Campagna hanno fermato un uomo mentre con la sua auto stava percorrendo strada dell'Aeroporto. 

L'uomo, un albanese di 47 anni, ha specificato ai poliziotti di essere in giro per motivi lavorativi, senza dare ulteriori dettagli in merito. Ma a bordo c'era anche un 30enne macedone, che agli agenti ha detto di "trovarsi con lui per fargli compagnia". 

Motivazioni che non hanno per nulla convinto gli agenti, che decidono di sanzionarli con 400 euro di multa per aver eluso il Dpcm del 3 novembre 2020.

Ma i guai non finiscono qui. A seguito di un controllo dell'auto, infatti, nel cruscotto lato guida viene trovato un jammer, un disturbatore di frequenze utilizzato per la neutralizzazione dei sistemi d’antifurto nelle vetture: lo strumento viene immediatamente sequestrato.

L'occhio attento di un poliziotto nota come la plastica del clacson sia troppo rialzata rispetto al suo alloggiamento originale. Insospettiti, gli agenti rimuovono il componente e trovano al di sotto un panno verde nel quale era custodita una scatolina metallica con all’interno tre involucri contenenti cocaina.

Il 47enne è stato così denunciato per "detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torino, in giro in auto senza motivo. La polizia trova cocaina nel volante: una denuncia e multe da 400 euro

TorinoToday è in caricamento