Cronaca Santena

Pitbull denutriti e maltrattati: un esemplare morto. Denunciato il proprietario

Vivevano in pessime condizioni igieniche

Cani di razza pitbull maltrattati, non adeguatamente nutriti e custoditi in precarie condizioni igienico-sanitarie.

E' quanto hanno scoperto, dopo una lunga indagine, i carabinieri Forestali del Gruppo di Torino Nipaaf (Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale Agroalimentare e Forestale) a Santena.

Secondo gli investigatori, il proprietario aveva deciso nell'estate del 2017 di acquistare diversi molossi per dare avvio ad un’attività amatoriale di allevamento di questa particolare razza canina.

A seguito di diverse vicende personali, però, l'uomo non è più riuscito a gestire opportunamente la situazione arrivando nell’ultimo periodo addirittura a non somministrare agli animali la necessaria alimentazione, disinteressandosi completamente delle loro necessità e non prestando le minimali cure di cui i cani necessitavano.

E proprio per questi motivi che un esemplare è addirittura morto, mentre un altro era stato gravemente ferito da un altro cane perché non avevano le adeguate razioni di cibo quotidiano.

Gli animali sono stati sequestrati e ora sono stati affidati ad altri padroni, recuperando il loro peso forma e ora sono anche in buone condizioni di salute.

L'uomo è stato denunciato dai militari per il reato di "maltrattamento di animali aggravata dalla morte" di uno di questi.

Un reato che può portare alla reclusione fino a 18 mesi e ad una multa che può arrivare fino a 30mila euro. 

Pitbull malnutriti e malcurati Santena morto aprile 2018 2-2

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pitbull denutriti e maltrattati: un esemplare morto. Denunciato il proprietario

TorinoToday è in caricamento