"Mio figlio è ferito" e poi sviene sul volante: i carabinieri li salvano e li portano in ospedale

Avventura a lieto fine

Immagine di repertorio

Appena ha visto una pattuglia dei carabinieri, una mamma di 31 anni ha iniziato a fare loro i fari, anche se in pieno giorno, prima di iniziare a sbandare, mentre stava percorrendo la strada provinciale 2, all’altezza del Comune di San Maurizio.

I militari del nucleo radiomobile di Venaria hanno subito capito che c’era qualcosa che non andava nel comportamento di quella automobilista. E così hanno immediatamente fatto inversione di marcia e hanno deciso di seguirla fino a quando non si è fermata.

Alla vista dei carabinieri, la donna è riuscita solamente a proferire questa frase: “mio figlio è caduto. Si è fatto male alla testa”, prima di far vedere la testa grondante di sangue del figlio e svenire, adagiandosi contro il volante della sua macchina. 

In un attimo, il carabiniere ha adagiato sul sedile posteriore sia la donna sia il bambino e ha guidato lui la Fiat Punto, mentre il collega guidava la “gazzella”, facendo strada a sirene spiegate, con destinazione l’ospedale di via Battitore a Cirié.

La donna, una volta in pronto soccorso, si è ripresa dallo stato di shock. Per il bambino, per fortuna, nulla di preoccupante: dopo aver fatto gli esami diagnostici del caso ed averlo medicato, è stato dimesso con una prognosi di una settimana per la ferita riportata all’altezza della fronte.

“Ho avuto paura. Grazie per quello che avete fatto per noi due”, ha detto la donna ai militari.

Secondo una sommaria ricostruzione, il bambino stava giocando a casa dei nonni quando è caduto, battendo la testa contro un tavolino in vetro, a Borgaro.

Potrebbe interessarti

  • Pesche alla piemontese: un dolce estivo, leggero, veloce e facile da preparare

  • Il Farò di San Giovanni, speriamo che la pira caschi dalla parte giusta!

  • Il gelato secondo i torinesi: dibattito aperto alla ricerca della gelateria preferita

  • Le migliori vinerie: dove comprare il vino sfuso a Torino

I più letti della settimana

  • Il destino è stato più veloce di Luigi, che era appena diventato papà di una bambina

  • Morto in casa da giorni, i suoi cani sbranano il corpo

  • Tragedia nel cortile: bimba piccola investita dall'auto della mamma, morta

  • Alimenti putrefatti, blatte, scarafaggi ed escrementi: chiuso il panificio-pasticceria

  • Meteo: addio ai temporali, arriva il super caldo

  • Terremoto in tarda serata, trema mezza provincia ma nessun danno

Torna su
TorinoToday è in caricamento