rotate-mobile
Giovedì, 30 Giugno 2022
Cronaca Castellamonte / Via Cesare Battisti

Cade in casa e rimane per ore a terra, in un lago di sangue: salvato dai carabinieri

A dare l'allarme i vicini

Non rispondeva al telefono né al citofono. E, da un giorno intero, non veniva visto dai vicini di casa. Una situazione sospetta che ha portato quegli stessi vicini a chiamare prima il proprietario di quell'alloggio e, successivamente - attraverso lo stesso padrone di casa - i carabinieri.

E così, ieri pomeriggio, giovedì 17 settembre 2020, un pensionato di 79 anni è stato salvato dai carabinieri del radiomobile di Ivrea.

I militari, ricevuta la chiamata di soccorso, si sono precipitati in quella palazzina di via Battisti a Castellamonte e, dopo aver forzato una finestra, sono riusciti a entrare nell'appartamento, salvando la vita all'uomo, in stato di semi incoscienza.

Il 79enne, infatti, era riverso a terra in un lago di sangue. Con molta probabilità dopo essere scivolato. 

Portato in ospedale a Cuorgné dal personale sanitario 118, ora è ricoverato. 

Quando i militari, al piano terra di una palazzina di via Battisti, hanno notato il pensionato ormai semi incosciente a terra, hanno forzato una finestra e sono riusciti ad entrare nell'appartamento. Un intervento quanto mai tempestivo. A quel punto l'uomo è stato poi affidato alle cure del personale del 118 e trasportato all'ospedale di Cuorgnè. E' possibile che fosse bloccato a terra, agonizzante, già da parecchie ore.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cade in casa e rimane per ore a terra, in un lago di sangue: salvato dai carabinieri

TorinoToday è in caricamento