Sospetta perdita di sostanze chimiche da un treno, bloccata la linea ferroviaria

A Salbertrand

I vigili del fuoco alla stazione di Salbertrand (Immagine di repertorio)

A Salbertrand la linea ferroviaria Torino-Bardonecchia è stata interrotta per una sospetta perdita di sostanze chimiche da un treno merci avvenuta nella mattinata di mercoledì 4 ottobre.

Il convoglio proveniente dal Fréjus è fermo alla stazione che è stata invasa da un fastidioso odore che ha fatto scattare l’allarme. Sul posto sono presenti i carabinieri, i vigili del fuoco e il nucleo NBCR per i controlli volti a verificare l’eventuale pericolosità della perdita.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I passeggeri presenti sono stati fatti allontanare dalla zona. Alcuni treni sono stati soppressi per motivi precauzionali.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maxi-incidente in tangenziale: quattro veicoli coinvolti, uno ribaltato e due in fiamme

  • Compleanno torinese per i 18 anni del figlio di Fabrizio Corona e Nina Moric: pronta una grande festa

  • Super-vincita al concorso a premi in tabaccheria: un fortunato si porta a casa 53mila euro

  • Viviana e il piccolo Gioele sono ancora scomparsi, ma oggi fatti avvistamenti 'importanti'

  • Scossa di terremoto in serata: sentita chiaramente dai residenti nelle valli

  • Morte di Viviana Parisi, l'arrivo dei genitori da Torino e dei fratelli: martedì l'autopsia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento