rotate-mobile
Venerdì, 26 Novembre 2021
Cronaca Rivoli / Via Rivalta, 29

Prelievo multiorgano all’ospedale di Rivoli, si accende la speranza per alcune persone

Fegato, reni, cute e cornee

Nella notte fra lunedì 16 e martedì 17 di ottobre all’Ospedale di Rivoli si è verificato un prelievo multiorgano grazie alla donazione degli organi di un paziente di Val della Torre di 76 anni colpito da emorragia cerebrale. Nel rispetto delle sue volontà espresse in vita, la famiglia ha dato il nulla osta alla donazione di fegato, reni, cute e cornee con la quale si accende una nuova speranza per altre persone in attesa di un trapianto. L’uomo era ricoverato a Rivoli presso la rianimazione da venerdì 13 ottobre dove poi è deceduto. 

Nel corso del 2017 è la seconda volta che le equipes della Città della Salute di Torino (in particolare   Molinette e CTO)  partono alla volta dell’ospedale Rivoli per donare speranza a pazienti in attesa di trapianto. Nel corso di tutta la giornata di lunedì e di tutta la notte in sala operatoria, gli operatori dell’ASL TO3,  medici, infermieri ed OSS, in collaborazione con le equipe delle Molinette e del CTO si sono prodigati nel delicato compito di prelevare i reni, il fegato, parti di cute e le cornee.

Il Direttore Generale dell’ASL TO3 Dr. Flavio Boraso ha espresso “un ringraziamento sentito e profondo innanzitutto ai familiari, che con il loro assenso hanno permesso di dare corpo alle speranze di più persone in grave difficoltà e in attesa di un organo, ma un ringraziamento sentito e profondo anche a tutto il personale delle equipe di Sala Operatoria e Rianimazione dell’ospedale di Rivoli, che hanno profuso il loro impegno per portare a termine il prelievo”. 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prelievo multiorgano all’ospedale di Rivoli, si accende la speranza per alcune persone

TorinoToday è in caricamento