Filo teso ad altezza uomo, scritte e disegni sui muri di una casa: individuato un giovane

Il ragazzo non avrebbe però agito da solo, stando a quanto emerso dalle immagini riprese dalle telecamere di sicurezza  

Il filo da pesca trovato dall'uomo che ha rischiato di restare ferito“

È un ragazzo minorenne, residente in città, il responsabile degli atti di vandalismo compiuti la sera del 4 marzo in via Bocca, via Mellano e in viale Cadore, in pieno centro a Rivalta. Gli agenti della Polizia Municipale sono risaliti a lui dopo una scrupolosa indagine partita dall'esame dei filmati registrati dalle videocamere di sicurezza. Oltre ad avere imbrattato con disegni e scritte i muri e la porta di un'abitazione privata in via Bocca il giovane avrebbe teso un filo di nylon lungo una ventina di metri ad altezza uomo attraverso via Cadore e dello scotch in via Mellano.  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un gesto che avrebbe potuto avere serie conseguenze, soprattutto se ad imbattersi nella trappola fosse stato un ignaro ciclista. Per fortuna il filo è stato notato da un passante che, dopo averlo rimosso, ha segnalato l'accaduto sui social, allertando così le forze dell'ordine e l'amministrazione comunale. Lo scotch è stato invece rotto da un’auto in transito senza causare danni. Il giovane non avrebbe però agito da solo: stando a quanto risulta alla Municipale di Rivalta (e dalla visione dei filmati delle telecamere) durante queste azioni era accompagnato da alcuni coetanei minorenni, anche loro rivaltesi. 
 
I genitori del ragazzo hanno fatto sapere che risarciranno i proprietari dell'immobile per i danni causati dal figlio. Un gesto che comunque non eviterà al giovane la segnalazione all'Autorità Giudiziaria: la relazione della Municipale di Rivalta è stata inoltrata alla Procura della Repubblica Minorile. Contestato il danneggiamento (art. 635 del Codice penale) e il collocamento pericoloso di cose (art. 675 del Codice penale).
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Consultori: indirizzi e orari a Torino

  • Uccide la madre a coltellate e poi si toglie la vita gettandosi dal nono piano

  • Perde il controllo dello scooter e si schianta: morto in ospedale

  • Torino e provincia, le attività commerciali che fanno consegne a domicilio

  • Il piccolo Riccardo non ce l'ha fatta: è morto 36 giorni dopo il terribile incidente in casa

  • Fa il bagno in mare all'alba ma si sente male: giovane torinese perde la vita a Riccione

Torna su
TorinoToday è in caricamento