Porta Palazzo, intervengono due pattuglie per sedare una rissa: 3 denunciati

Una persona è fuggita

Immagine di repertorio

Due pattuglie del Comando Porta Palazzo della Polizia Municipale sono intervenute, nel pomeriggio di mercoledì 22 gennaio, in piazza della Repubblica per sedare una rissa scoppiata tra alcuni passanti.

La lite ha visto protagonisti quattro uomini: tre sono stati fermati, identificati e poi denunciati a piede libero, mentre il quarto è riuscito a fuggire. I tre denunciati sono un cittadino di nazionalità marocchina, uno di nazionalità italo/russa e uno di nazionalità ucraina. Ignoti i motivi del contendere.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Alle persone fermate, accompagnate al Comando di via Bologna 74, sono stati contestati i reati di rissa, rifiuto di indicazione delle proprie generalità e minacce.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Torna l'ora solare, lancette indietro di 60 minuti: quando e perché si dormirà di più

  • Torino, "Ti amo" urlato ai quattro venti: tutta la piazza e la città ora lo sanno

  • Riscaldamento: le date per l'accensione dei termosifoni

  • Tragico schianto in autostrada sulla Torino-Savona: due operai torinesi morti

  • Coronavirus: ordinanza Piemonte, stop agli alcolici dopo le 21 e attività chiuse a mezzanotte

  • Lavazza, offerte di lavoro a Torino e in provincia: le posizioni aperte

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento