rotate-mobile
Domenica, 16 Gennaio 2022
Cronaca Centro / Via Confienza, 10

Farmaci biosimilari: Il Tar boccia il ricorso della multinazionale

La Regione risparmia così 3 milioni all'anno

Sì ai farmaci biosimilari. Il Tar del Piemonte ha respinto il ricorso della multinazionale del farmaco Pfizer contro il provvedimento del 26 maggio scorso, quando il dirigente del settore farmaceutico della Regione aveva pubblicato le “Linee di indirizzo sull’utilizzo dei biosimilari nelle patologie dermatologiche”.

Una nota che ha permesso ai medici di sostituire il farmaco Enbrel con uno biosimilare e alla Regione - tramite Scr, la Società di Committenza Regionale - di risparmiare ben 3 milioni all’anno.

Soddisfazione per la sentenza è stata espressa dall’assessore alla Sanità della Regione, Antonio Saitta, che ha sottolineato come sia “fondamentale proseguire sulla linea intrapresa su questo fronte, già suffragata da altre pronunce favorevoli del giudice amministrativo, linea che garantisce lo stesso trattamento di cura efficace per i pazienti e nel contempo permette significativi risparmi. Il Piemonte è all’avanguardia nell’utilizzo dei farmaci biosimilari e intende continuare in questa battaglia che non è contro le case farmaceutiche, ma a favore dei cittadini”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Farmaci biosimilari: Il Tar boccia il ricorso della multinazionale

TorinoToday è in caricamento