Cronaca

Il "re delle slot machine" con una evasione milionaria delle tasse: denunciato

Ora rischia il sequestro dei beni

Immagine di repertorio

Quel barista alle porte del Canavese, a Castellamonte, in realtà era un imprenditore di successo, capace di gestire ben 200 slot machine, sparse tra il Canavese, il Torinese e il Cuneese.

Slot quasi tutte illegali, che gli hanno permesso di guadagnare milioni di euro, senza però denunciare mai nulla al fisco.

E' quanto scoperto dagli uomini della Guardia di Finanza, che nel corso di un’indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Ivrea, ha denunciato un imprenditore 40enne di origine cinese per "occultamento e  distruzione della documentazione fiscale".

I Finanzieri sono partiti nelle indagini controllando i clienti della societa? e successivamente i concessionari di rete della filiera del gioco legale. 

Ora l'uomo rischia anche il sequestro dei beni a lui riconducibili ai fini della successiva confisca.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il "re delle slot machine" con una evasione milionaria delle tasse: denunciato

TorinoToday è in caricamento