menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Cercano di rubargli la collanina dopo averlo picchiato: due giovani fermati dai carabinieri

Per un presunto mancato pagamento di un lavoro

Lo hanno aggredito, picchiato con un pugno alla nuca e poi con altri pugni e calci nel resto del corpo. Il tutto per strappargli la catenina d’oro che aveva al collo. Un colpo neanche andato a segno, visto che la stessa catenina era rimasta impigliata alla camicia della vittima.

E' successo lo scorso lunedì 4 giugno, in via Druento, nei pressi dell'Allianz Stadium, mentre era in corso la sfida amichevole tra l'Italia di Roberto Mancini e l'Olanda, poi terminata 1-1.

Nei guai sono finiti due egiziani, di 20 e 17 anni, senza fissa dimora di Torino, sottoposti a fermo di indiziato di delitto per tentata rapina aggravata.

La vittima è un venditore ambulante di panini, classe 1989, residente a Torino. 

Alla base del gesto, la volontà dei rapinatori di "pareggiare i conti" rispetto al pagamento di una giornata di lavoro effettuata da un loro cugino nel chiosco ambulante. La vittima, però, ha precisato agli inquirenti come avesse pagato metà giornata di lavoro, visto che l'aiutante aveva abbandonato anzitempo l'attività.

Il 20enne ora si trova nel carcere delle Vallette a Torino, il più giovane nel carcere minorile Ferrante Aporti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

A Collegno campi di colza in fiore: cosa sono e a cosa serve la colza

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento