rotate-mobile
Cronaca Quincinetto

Cacciatore infortunato tratto in salvo a oltre 2.000 metri di quota, tra la nebbia e l’oscurità in arrivo

Incidente in montagna sopra Quincinetto

Sabato 23 ottobre un cacciatore di 40 anni è scivolato sull'erba olina ed è precipitato per circa 200 metri mentre si trovava nei pressi della Bocchetta di Valbona, a circa 2.000 metri di quota, nel comune di Quincinetto. È riuscito a chiamare i soccorsi, ma per la XII Delegazione Canavesana del soccorso alpino il recupero si è rivelato impegnativo a causa delle condizioni del tempo.

Una prima squadra della stazione di Ivrea è arrivata sul luogo dell'incidente e ha prestato le prime cure al ferito. Tuttavia l’arrivo della nebbia impediva l'intervento diretto dell'elicottero e quindi si prospettava il trasporto in barella, molto difficile per la lunghezza da percorrere e per il terreno molto impervio. 

I tecnici quindi richiedevano l'aiuto delle altre stazioni e su Quincinetto convergevano altri 10 volontari provenienti dalle stazioni di Valprato e dalla Valle Orco, che venivano portati in elicottero fino ai limite della nebbia, a circa 1.500 metri e di lì raggiungevano i compagni e il cacciatore ferito. 

“Nonostante il numero significativo di tecnici intervenuti il trasporto dell'infortunato restava problematico, fortunatamente la nebbia si dissolveva ed al limite dell'oscurità poteva intervenire l'elicottero dei 118 che portava il ferito all'ospedale di Cirié, in condizioni tutto sommato non preoccupanti, che considerando il volo compiuto può ritenersi molto fortunato”, spiegano dalla XII Delegazione Canavesana. I volontari sono rientrati alle loro case a notte fonda.

soccorso alpino montagna quincinetto con elicottero 118 salvataggio uomo (2)-3soccorso alpino montagna quincinetto con elicottero 118 salvataggio uomo (1)-3

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cacciatore infortunato tratto in salvo a oltre 2.000 metri di quota, tra la nebbia e l’oscurità in arrivo

TorinoToday è in caricamento