Il superstite del ponte Morandi querela tutti i responsabili della tragedia

Presentata oggi a Genova

Il ponte Morandi a Genova

La tragedia del ponte Morandi di Genova, dove morì anche una famiglia del Pinerolese, verrà ricordata anche per un sopravvissuto torinese, Diego Macrì, tatuatore che passò su quel ponte pochi istanti prima del crollo, lo scorso 14 agosto 2018.

Lo stesso Macrì, difeso dal legale Andrea Panero, ha deciso di querelare tutti i responsabili che la magistratura accerterà nel corso delle indagini e del processo "che con il proprio comportamento gravemente imperito e negligente hanno determinato il disastro", come precisato all'Ansa lo stesso avvocato.

Macrì era in auto e si stava recando verso il porto di Genova per prendere la nave che di lì a poche ore l'avrebbe portato in Sardegna. 

"È stato un trauma da cui lui e i suoi familiari non si sono ancora ripresi. Durante le vacanze sono stati male e gli incubi continuano ancora oggi. Esiste un danno diretto della lesione - aggiunge il legale - ed esiste anche un danno psichiatrico. I miei assistiti non sono rimasti feriti, ma lo choc è stato tale che per loro la vita non è più la stessa".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piemonte in zona arancione da domenica 29 novembre: cosa cambia

  • Piemonte, con indice RT sotto 1, verso la zona arancione. Cirio: “Non è un risultato, ma un passo”

  • Albero di Natale, 10 idee (super trendy) per ricreare l'atmosfera natalizia

  • Meteo, Torino e il Piemonte avvolti dall'aria artica dalla Groenlandia: è in arrivo la neve

  • Nichelino, chiusa la tangenziale a causa di un incidente: morto un uomo

  • La "deviazione" costa oltre 10mila euro: multato un camionista diretto a Torino

Torna su
TorinoToday è in caricamento