Cronaca Centro / Via dell'Arsenale

Torino, tradito dal suo modo di passeggiare: e il pusher finisce in manette

Si fermava agli angoli delle strade

La droga sequestrata dalla polizia

Quel suo continuare a camminare e di fermarsi, agli angoli delle vie San Quintino e Gioia, nella serata di lunedì 4 gennaio 2021, ha insospettito, e non poco, gli agenti del commissariato Centro, impegnati nei consueti controlli serali "anti Covid".

Ma alla vista della pattuglia, quell'uomo di 32 anni, originario del Senegal, ha continuato a rimanere al telefono, salvo decidere di camminare in direzione di via XX Settembre.

Una volta in via dell’Arsenale viene fermato per un controllo. L'agitazione del 32enne, però, lo porta addirittura a non riuscire a stoppare e rifiutare le ripetute chiamate da parte di un contatto salvato in rubrica come "Machina Roso". 

E così scatta un controllo più approfondito: nel borsello, nascosto sotto la giacca, gli agenti trovano 70 involucri di cocaina, in ovuli di colori diversi, a seconda della grammatura. Nelle tasche della giacca, ecco emergere 700 euro in contanti, che per gli inquirenti è il probabile provento dell’attività di spaccio. Il 32enne è stato così arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torino, tradito dal suo modo di passeggiare: e il pusher finisce in manette

TorinoToday è in caricamento