menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Scavano la terra del parco per nascondere la droga: tre pusher in manette

In pieno giorno

Si sono seduti per terra, hanno scavato nel terreno e hanno sotterrato delle buste che poco prima avevano estratto dalle tasche.

E così, per tre pusher - un senegalese di 35 anni, un maliano di 23 anni e un gambiano di 20 anni - sono arrivate le manette per spaccio di stupefacenti, visto che gli agenti della Polizia di Stato hanno visto tutta la scena, nella zona della "collinetta" del parco del Valentino, all'altezza delle siepi che separano l'area verde da corso Vittorio Emanuele II.

Gli agenti hanno visto con i loro occhi mentre il pusher senegalese scavava nel terreno per prendere una dose, da cedere poco dopo ad un cliente, salvo poi rimetterla nella "tana" al "no" dello stesso cliente.

Poi si è cambiato la maglia, indossandone una nera al posto di quella arancione: un trucco che però non ha convinto gli agenti, mettendogli le manette ai polsi nonostante lo stesso pusher continuasse a ribadire come non c'entrasse nulla con lo spaccio.

Tutti e tre sono risultati irregolari sul territorio nazionale: la polizia ha anche recuperato 50 grammi di marijuana, 20 grammi di hashish e 5 di cocaina, nascosti tra le siepi e sotto terra. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento