Picchia il professore con un pugno al volto, dopo il rimprovero

Davanti ai genitori

L'istituto superiore teatro dell'aggressione

Non aveva accettato quel rimprovero del professore, giunto davanti ai genitori. Un rimprovero che era figlio di un comportamento violento ai danni di un compagno di classe.

E così, un 15enne che frequenta il primo anno nella succursale di Chivasso dell’Istituto professionale per l’Agricoltura "Carlo Ubertini" di Caluso, ha deciso di sferrare un pugno - secco, preciso e potente - sul volto del professore di sostegno, facendolo finire in ospedale.

E' successo nella mattinata di lunedì, 8 aprile 2019, in via Felice Ajma.

L'uomo, un 25enne originario di Napoli - da due anni a Chivasso - è stato medicato dal personale sanitario 118, prima del suo trasporto in ospedale per gli accertamenti clinici del caso, visto che dopo essere stato aggredito e rincorso per alcuni metri dallo stesso studente, il professore è poi caduto a terra, battendo la testa contro la porta dell'aula insegnanti.

La notizia, oltre che fare il giro della cittadina e della scuola stessa, è stata comunicata al dirigente scolatico e ai carabinieri, con i militari che hanno già avviato le indagini di rito.

Ora il giovane rischia una maxi sospensione e, forse, anche la perdita dell'anno scolastico. Ma questo è il meno, visto che soprattutto rischia di essere querelato dal professore per lesioni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si sentono male in strada al mare: il figlio muore, il padre è gravissimo. Ipotesi overdose

  • Vince il concorso di bellezza pochi mesi dopo che i genitori chiudono l'azienda a causa del lockdown

  • Lascia l'alpeggio e si sente male: in ospedale scoprono la positività al coronavirus

  • Il film porno è girato nel parco cittadino: nuova performance del noto avvocato e di due pornostar torinesi

  • Guardia giurata uccide la ex compagna e poi si suicida, lei lo aveva lasciato da poco

  • Fantomatico volantino di un (sedicente) papà: "Avete molestato mia figlia, vi sto cercando"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento