menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Le armi poste sotto sequestro

Le armi poste sotto sequestro

Blocca la strada ai poliziotti, li insulta e tenta di spogliarsi in stazione: denunciato

Sotto il cappotto aveva nascosto uno spadino e un coltello

È stato denunciato un 69enne italiano che, mercoledì pomeriggio 6 febbraio, ha dato in escandescenze lungo la banchina del binario 1 della stazione di Torino Porta Nuova.

Personale in servizio in stazione si stava dirigendo verso l’auto di servizio per procedere ad un intervento urgente, quando l’uomo si è posizionato dietro il mezzo, impedendone l’uscita, insultando gli agenti che hanno tentato di calmarlo e farlo ragionare, ma nonostante questo l’uomo ha iniziato a spogliarsi facendo cadere dai vestiti uno spadino, nascosto sotto gli abiti.

Lo spadino è stato prontamente recuperato dagli agenti che hanno trovato, sempre addosso all’uomo, anche un coltello. L’atteggiamento aggressivo e oltraggioso del 69enne, che versava in uno stato di agitazione e alterazione, ha reso necessaria l’immediata attivazione del soccorso sanitario.

L’uomo, con precedenti per oltraggio a pubblico ufficiale e lesioni personali, è stato denunciato per porto abusivo di armi, possesso di strumenti atti ad offendere e oltraggio a pubblico ufficiale. L’anziano non ha saputo o comunque voluto spiegare perché si è lanciato con tanta violenza contro il personale in divisa né a quale scopo si aggirasse in stazione con le armi da taglio poi sequestrate dagli agenti.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento