Scomparsa nel nulla da oltre due mesi: riprese le ricerche della dipendente comunale

L'ultima persona con cui Elisa Gualandi aveva parlato era stata, lo scorso 2 giugno, la sorella

Un momento durante le ricerche

Non è stata trovata nemmeno oggi, giovedì 23 agosto, alcuna traccia riconducibile a Elisa Gualandi, la 53enne dipendente del Comune di Torino scomparsa nel nulla da mercoledì 6 giugno dopo essere uscita di casa. L'allarme era stato dato dai vicini.

Le ricerche dei carabinieri della Compagnia di Ivrea, con la collaborazione dei vigili del fuoco di Ivrea e dei volontari del Soccorso Alpino, si sono concentrate su alcuni sentieri e zone impervie in località montuose comprese tra Pont Canavese, dove la donna si era trasferita solo a maggio, e Sparone. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'ultima persona con cui Elisa Gualandi aveva parlato era stata, lo scorso 2 giugno, la sorella. Gli investigatori non escludono che possa essere uscita per una passeggiata e possa avere avuto un incidente, anche se un’altra pista rimane aperta in quanto a luglio per la sua scomparsa la procura di Ivrea ha aperto un’indagine per sequestro di persona a carico di ignoti. Questa ipotesi, però, con il passare del tempo e l’avanzare delle indagini, diventa sempre più improbabile.
ricerche Elisa Gualandi-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e come proteggersi

  • Rapina in farmacia, poi arrivano i parenti del malvivente: 12 volanti per fermarli

  • Cirio firma l'ordinanza: "Da lunedì i supermercati potranno vendere cancelleria"

  • Coronavirus, Università di Torino: "La carenza di vitamina D può aumentare i rischi di contagio"

  • Stanotte torna l'ora legale, lancette in avanti: "Un mix critico col Coronavirus"

  • Tragedia in farmacia: stramazza a terra mentre è in attesa di comprare le medicine

Torna su
TorinoToday è in caricamento