menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Manifesti "lui è un pedofilo" sul cancello della scuola: arrestato poliziotto-stalker

L'episodio era accaduto a marzo a Pinerolo. Naturalmente l'accusa nei confronti della vittima era del tutto infondata

Un poliziotto in servizio alla stradale di Torino è stato arrestato ieri, martedì 4 luglio 2017, con l'accusa di atti persecutori nei confronti di un barista di San Secondo di Pinerolo, dove risiede.

All'inizio di marzo l'uomo, 31 anni, avrebbe tappezzato di manifesti i cancelli della scuola elementare Lauro di Pinerolo, marchiando la vittima come pedofilo

Quest'ultima, assistita dall'avvocato Pierfranco Bertolino, si era recato dai carabinieri per sporgere denuncia, in seguito a cui il pm Andrea Padalino aveva aperto un fascicolo. Gli investigatori stanno vagliando diversi file trovati sul computer dell'arrestato.

Il provvedimento di custodia cautelare è stato spiccato dal gip Alfredo Toppino.

Secondo gli investigatori dell'aliquota di polizia giudiziaria dei carabinieri in tribunale, il barista si era lamentato, a fine 2016, per la concorrenza, ritenuta sleale, di un negozio vicino, gestito dalla moglie del poliziotto, che serviva cibo e bevande senza autorizzazione.

Dopo le sue denunce la polizia locale aveva multato la donna di 4mila euro.

Poche settimane dopo l'accaduto il negozio del barista fu vittima di danneggiamenti, a cui seguirono i manifesti.

"Esistono soltanto due telefonate - precisa Jessica Martello, legale del poliziotto -, ma di appena otto secondi senza minacce di morte ma di circostanze legate al dissidio tra le due attività commerciali. Lui non ammette né danneggiamenti, né stalking, né diffamazione tramite il volantino. Sul suo computer non è stato trovato l'originale del volantino, né ci sono altri elementi inconfutabili. Il giudice Toppino scrive, nell'ordinanza di lunedì 10 luglio 2017 (dopo l'interrogatorio di garanzia, ndr) che la versione del mio cliente merita un approfondimento".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento