menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

 Aggressione nel ristorante con il coltello da sushi, cuoco assolto per legittima difesa

I difensori: “Era stato malmenato da 5 persone”

Dopo un lungo dibattimento, con rito ordinario, venerdì 15 marzo un cuoco cinese di 29 anni è stato assolto per legittima difesa. L’accusa era di tentato omicidio. La sentenza verrà depositata tra 90 giorni e quindi solo tra qualche tempo si sapranno le motivazioni.

L’uomo, incensurato, aveva fatto ricorso alle cure del pronto soccorso per aver subito, a sua volta, lesioni non gravi. Il 29enne è stato in carcere per 5 mesi e agli arresti domiciliari fino a venerdì 15 marzo.

Quella sera dell’8 dicembre 2017 il ragazzo e i titolari del locale di Pinerolo avevano avuto alcuni screzi per una questione di soldi e di dimissioni in un momento importante come quello del Ponte dell’Immacolata e di altre festività. “Lui aveva già dato il preavviso e aveva un’altra opportunità lavorativa, ma i titolari non accettavano che potesse andarsene. Il nostro assistito, infine, è stato malmenato da cinque persone, non parla italiano e non poteva chiedere aiuto: l’unica cosa che ha potuto fare è stato prendere il coltello per tenerli lontani e poi i titolari si sono feriti nel disarmarlo” spiegano gli avvocati Tiziana Porcu e Roberto Porcaro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento