rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Cronaca Bardonecchia

Doganieri francesi nella saletta della stazione: "Perquisizione è stata illegale"

Procura chiede generalità intervenuti

Quella del 30 marzo 2018 nella saletta della stazione di Bardonecchia fu una perquisizione illegale.

Lo sostiene il procuratore di Torino Armando Spataro, che ha emesso un ordine di investigazione internazionale chiedendo alle autorità francesi l'identità dei cinque doganieri che effettuarono un prelievo di urine nei confronti di un nigeriano fermato su un treno.

"Al di là degli accordi - sostiene Spataro in una conferenza stampa convocata oggi, venerdì 13 aprile 2018 - l'autorità doganale francese non aveva il diritto di eseguire le attività compiute in territorio italiano, tanto più che il 30 marzo non hanno chiesto l'intervento della polizia italiana. Dal nostro punto di vista è pacifico che quei locali non potevano essere utilizzati per quell'attività e c'era consapevolezza di quella inutilizzabilità".

Nell'ordine di investigazione europea, inviata al magistrato di collegamento francese in Italia, la procura ha chiesto "qual è l'autorità competente transalpina a cui trasmetterla e di comunicarci le generalità dei doganieri, di interrogarli e per contestare loro il reato di perquisizione illegale". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Doganieri francesi nella saletta della stazione: "Perquisizione è stata illegale"

TorinoToday è in caricamento