Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca Venaria Reale / Piazza Martiri Libertà, 1

Pedopornografia, truffa aggravata e peculato: un arresto e due denunce in municipio

Operati dalla polizia municipale

Pedopornografia, truffa aggravata e peculato. Sono queste le accuse che la polizia municipale ha mosso nei riguardi di un dipendente dell'ufficio ragioneria del Comune di Venaria, arrestato questa mattina, giovedì 7 febbraio 2019: ora si trova ai domiciliari.

Nell'inchiesta, coordinata dal pm Marco Sanini della procura di Torino, sono coinvolti anche altri due dipendenti. Il primo, che lavora da quanto si è appreso all'ufficio urbanistica, dovrà rispondere anche lui di tutti e tre i reati contestati al collega arrestato. 

Il secondo, invece, che lavorerebbe all'ufficio personale, dovrà rispondere del reato di truffa aggravata. 

Ma l'inchiesta potrebbe non essere conclusa qui. Perché procura e civich stanno proseguendo nelle indagini e nelle prossime settimane potrebbero essere coinvolte altre persone. 

Il sindaco di Venaria, Roberto Falcone, plaude all'indagine della sua municipale: "Sono al corrente di quella che è un’operazione senza precedenti da parte della nostra polizia municipale che in queste ore sta portando a termine delle indagini su alcuni dipendenti del Comune – afferma - Potremo entrare nel merito solo a indagini concluse e comunque solo quando la magistratura ci autorizzerà. Fino ad allora posso solo dire che il comandante Luca Vivalda e i suoi uomini hanno avuto e avranno tutto il mio sostegno. Lunedì riferirò in Consiglio comunale su quanto emergerà nelle prossime ore".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pedopornografia, truffa aggravata e peculato: un arresto e due denunce in municipio

TorinoToday è in caricamento