menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Pizzicato a guidare senza patente, dice di essere un altro per evitare guai: denunciato

Il padre aggredisce la polizia: arrestato

Figlio denunciato e padre arrestato. Una serata da dimenticare per un 18enne e per un 43enne, entrambi di etnia sinti.

Gli agenti della Squadra Volante, impegnati nei controlli della zona di corso Vercelli, hanno visto un'auto con alla guida un ragazzo che sembrava troppo giovane per poter guidare.

E così optano per un controllo più approfondito. Il ragazzo, piuttosto nervoso, ha dichiarato di essere 19enne, fornendo però le generalità di un pregiudicato e tentando di nascondere un portadocumenti che conteneva la sua carta d'identità.

Messo con le spalle al muro, il giovane ha poi confessato di essere un "millenials", ovvero un ragazzo nato nel 2000, e di avere un altro nome e cognome. 

"Ho dato le generalità di mio cugino per paura", ha detto agli agenti, non prima di aver chiamato i genitori per tentare di far desistere i poliziotti dalla denuncia per "sostituzione di persona" e "false attestazioni sull’identità personale" e venendo anche multato per guida senza patente. 

 Ma il padre, una volta arrivato sul posto, ha iniziato ad aggredire gli agenti, venendo così arrestato per resistenza. 

L’auto utilizzata dal giovane è stata sottoposta a fermo amministrativo per 3 mesi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento