menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Parcometri manomessi con il dentifricio: e i soldi li intascavano i ladri

Tre persone in manette

Un tubetto di dentifricio, un tagliaunghie e un bastoncino in legno. Bastavano questi tre oggetti per mettere in atto l'ingegnoso piano per raggranellare soldi facili dai parcometri cittadini.

Ed è quello che hanno scoperto i motociclisti della polizia, mercoledì scorso, 3 ottobre 2018, attorno alle 13 nella zona tra corso Vinzaglio, via Valfrè e via Vittorio Amedeo.

Tutto è nato da una segnalazione alla centrale operativa. Gli agenti su due ruote hanno sorpreso tre persone, di nazionalità italiana, polacca e marocchina, che stavano armeggiando con un parchimetro tra corso Vinzaglio e via Revel.

Il 34enne polacco, alla vista degli agenti, ha gettato a terra il tubetto di dentifricio ed il tagliaunghie. Ovvero due dei tre oggetti che servono per compiere la truffa: dopo aver bloccato con un bastoncino in legno il cassettino che eroga il resto ed inserito del dentifricio nella fessura dell’inserimento delle monete, si aspetta l'utente che quando inserisce le monete nell’apposito ingresso vede poi andare in tilt il parcometro, non ottenendo né il biglietto né i soldi inseriti, bloccati dalla stessa pasta dentrifricia inserita anche nella bocchetta d'erogazione del resto.

La banda, appena andata via la "vittima" di turno, con l'utilizzo di un tagliaunghie riuscivano a recuperare i soldi.

Gli agenti hanno appurato come fossero tre i parchimetri manomessi: uno in via Valfrè angolo via Vittorio Amedeo, uno in corso Vinzaglio angolo via Paciotto e l’altro appunto in via Revel angolo Vinzaglio. 

Per loro sono scattate le manette per furto aggravato in concorso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lady Dybala si annoia all'ombra della Mole: "A Torino non c'è molto da fare"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento