Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca Strada Santa Brigida

Ucciso e scaricato in un fosso a bordo strada: trovata la pistola

Era stata gettata nel fiume

La pistola utilizzata per uccidere Prinzi

Venerdì 5 aprile 2019 carabinieri e vigili del fuoco hanno ritrovato la pistola utilizzata per uccidere Umberto Prinzi, il 47enne di Moncalieri il cui corpo fu trovato il 14 dicembre 2019 in strada Santa Brigida. Trovato anche un silenziatore artigianale. L'omicidio in realtà era avvenuto il pomeriggio del 13 in piazza Freguglia a Torino, nel quartiere Cavoretto, a bordo della Lancia Delta dello stesso Prinzi.

I due assassini erano stati arrestati giovedì 21 marzo: il 51enne Nicola Termine (che con le sue indicazioni ha permesso il ritrovamento dell'arma) e il 47enne Antonio Serra. Termine ha raccontato che a sparare è stato Serra (che tuttora continua a negare ogni accusa).

Assassini e vittima si erano incontrati a San Salvario e si erano spostati con l'auto verso Cavoretto per andare a prendere un aperitivo insieme. Cosa che non è mai avvenuta perché i due lo hanno ucciso nell'auto e, dopo una decina di minuti, hanno scaricato il cadavere a Moncalieri.

L'arma, trovata nel fiume Po all'altezza dell'ex locale Fluido (dove Termine ha raccontato di averla gettata), al Valentino, verrà inviata al reparto investigazioni scientifiche (Ris) di Parma per le analisi del caso

pistola omicidio Prinzi-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ucciso e scaricato in un fosso a bordo strada: trovata la pistola

TorinoToday è in caricamento