rotate-mobile
Cronaca Ivrea

Amianto alla Olivetti: chiesto ribasso pene per i De Benedetti

Casi in prescrizione

La procura generale di Torino ha chiesto di ribassare le condanne a cinque anni e due mesi inflitte in primo grado dal tribunale di Ivrea agli imprenditori Carlo e Franco De Benedetti nel processo d'appello per le morti provocate dall'amianto negli stabilimenti della Olivetti, a Ivrea e Scarmagno. Due dei casi, infatti, sono andati in prescrizione.

In primo grado, con i fratelli De Benedetti, erano stati condannati altri 11 amministratori dell'azienda. Tra questi, anche l'ex amministratore delegato Corrado Passera.

Nell'udienza di oggi, mercoledì 21 febbraio 2018, il pg Laura Longo, Francesca Traverso e Carlo Maria Pellicano hanno comunque sottolineato come i vertici dell'azienda fossero a conoscenza della pericolosità del minerale che veniva utilizzato nelle lavorazioni ed era presente anche in alcune strutture.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Amianto alla Olivetti: chiesto ribasso pene per i De Benedetti

TorinoToday è in caricamento