Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca

Olimpiadi 2026, Malagò lancia l'allarme: "Senza Governo tutto più complicato"

In lizza anche Cortina e Milano

"Senza un Governo è dura poter pensare alla candidatura delle Olimpiadi". Giovanni Malagò, numero uno del Coni, ha parlato senza mezze misure a margine della presentazione dell'86esima edizione di Piazza di Siena di equitazione.

Tre le città italiane in corsa: Milano, Cortina e Torino. L'auspicio è in un Governo che entri in carica "prima dell'estate. Perché dovremmo avere determinate risposte per settembre, quando ci dovremo presentare alla sessione del Cio di Buenos Aires con tutte le garanzie e le credenziali affinché la candidatura non sia di facciata ma sia vincente".

La deadline di Malagò è "o per meglio dire era, tra il 15 e il 30 di luglio. Perché volevamo dedicare gli ultimi due mesi alla realizzazione di video, slide e fascicoli che possano arricchire e dare maggiore linfa alla candidatura stessa. Meno tempo abbiamo e peggio è. Soprattutto perché non sappiamo se abbiamo l'avallo del Governo".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Olimpiadi 2026, Malagò lancia l'allarme: "Senza Governo tutto più complicato"

TorinoToday è in caricamento