Scavalcano l'inferriata del municipio per passare del tempo insieme: otto giovani multati

Sanzionati dai carabinieri

Il municipio di Mappano

Hanno scavalcato l'inferriata che delimita l'area del municipio di Mappano, in piazza don Amerano. Poi si sono diretti nel retro, dove si sono raggruppati per passare un po' di tempo assieme.

Nei guai sono finiti, domenica 17 maggio, otto giovani mappanesi, che ora saranno costretti a pagare una salata multa da 400 euro - ridotta a 280 se pagato entro i prossimi 30 giorni - comminata dai carabinieri di Leini.  

I militari, impegnati nei controlli di rito anche in questa “Fase 2” dell’emergenza sanitaria, sono stati attratti dal vociare che proveniva dal retro del Palazzo Civico. Arrivati sul posto, si sono trovati il gruppetto che stava parlando e divertendosi.

Anche se sono presenti degli imbrattamenti sui muri del municipio, al momento per i militari non ci sono elementi che possano ricondurre l’atto vandalico agli otto: le indagini sono lo stesso in corso.

Dopo essere stati identificati, sono stati riconsegnati ai rispettivi genitori, con tanto di verbale per non aver ottemperato alle regole vigenti per il contenimento della diffusione del Coronavirus.  

Solo una settimana prima, era stata presa di mira la sede della Pro Loco, in piazza Giovanni Paolo II: nonostante fosse chiusa, proprio per il Coronavirus, ignoti l’hanno aperta, distruggendo sedie, tavoli e persino defecato all’interno.

Anche per questo episodio sono in corso le indagini da parte dei militari leinicesi.

"In questo momento è quantomai importante il mantenimento del senso di responsabilità di tutti i cittadini per evitare di ricadere nella spirale dei contagi. Responsabilità che non esclude nessuno. La cura e il rispetto dei beni pubblici e delle regole di convivenza sono l’unica strada che ci farà tornare alla normale e serena quotidianità. Ringrazio ancora una volta i carabinieri che hanno affrontato con professionalità anche questa situazione. Intensificheremo i controlli al fine di prevenire altre situazioni simili. E, nel caso sia necessario, reprimere questi comportamenti", commenta il sindaco di Mappano, Francesco Grassi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Firmato il decreto: Piemonte zona arancione, che cosa si può e non si può fare da domenica 17 gennaio 2021

  • Piemonte in zona gialla: le regole in attesa della nuova stretta nazionale

  • Multato in auto dopo mezzanotte. "Ma sono un papà separato, andavo da mia figlia che stava male"

  • Infarto mentre fa jogging nel parco a Torino, morto avvocato di Settimo. Ambulanza bloccata dai dissuasori

  • Follia a Nole: scatta alcune fotografie col cellulare, ma poco dopo la obbligano a cancellarle

  • Normativa anticovid, controlli nelle aree verdi di Torino: sanzionati 16 sportivi

Torna su
TorinoToday è in caricamento