Tragedia in stazione: muore dopo essere stato travolto dal treno. Linea ferroviaria in tilt

Ritardi fino a 50 minuti

La stazione luogo della tragedia

Dramma nella stazione ferroviaria di Torino Stura.

Un 37enne bosniaco è morto dopo essere stato investito da un treno. Secondo gli accertamenti della polizia ferroviaria si è trattato di un suicidio.

E' successo nel pomeriggio di oggi, attorno alle 17.20.

Il treno regionale "R 2025" del Torino-Milano è fermo in ingresso a Torino Stura. Fino al termine della situazione di emergenza, i treni regionali percorreranno il passante ferroviario, mentre i treni Alta Velocità percorreranno la linea convenzionale fino a Milano e viceversa. I ritardi, al momento, arrivano fino a 50 minuti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sul posto, oltre al personale sanitario 118, anche i vigili del fuoco. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Torna l'ora solare, lancette indietro di 60 minuti: quando e perché si dormirà di più

  • Torino, "Ti amo" urlato ai quattro venti: tutta la piazza e la città ora lo sanno

  • Riscaldamento: le date per l'accensione dei termosifoni

  • Tragico schianto in autostrada sulla Torino-Savona: due operai torinesi morti

  • Coronavirus: ordinanza Piemonte, stop agli alcolici dopo le 21 e attività chiuse a mezzanotte

  • Lavazza, offerte di lavoro a Torino e in provincia: le posizioni aperte

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento