rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca Centro / Via Filippo Juvarra, 15

Addio a Sergio Martin, "papà" del "Cafè Procope"

Aveva 68 anni

Torino dice addio a Sergio Martin. Aveva 68 anni. Un tumore lo ha portato via per sempre dalla sua città. Quella città dove era riuscito a creare il "Café Procope", appendice del teatro Juvarra.

Un luogo di cultura, di arte, di musica. Di tango, di poesia, di letteratura. E tanto, tanto teatro. Dove volti noti dello spettacolo, del teatro e della musica si sono ritrovati, per esibirsi o per passare del tempo in compagnia. 

Come Luciana Littizzetto, Franca Rame, le Sorelle Suburbe. O Ezio Bosso e Marco Berry. Tanto per citarne solamente alcuni.

Gli amici di sempre lo ricordano così, come un uomo che faceva dell'allegria una ragione di vita, con i baffi a renderlo ancora più particolare e caratteristico.

Martin di mestiere era un organizzatore, come ha ben voluto precisare nel libro "Di mestiere facco l'organizzatore". E nella sua vita ha collaborato con big del calibro di Vinicio Capossela, Paolo Conte e Dario Fo. Nel 1967 aveva dato vita a "La Comune", assieme a Luigi Nono ed Emilio Vedova.

Quel Fo a cui ha dedicato la mostra "Fo-Arlecchino_33 Dario Fo", a Paratissima, nel 2018 a Torino. E Martin aveva organizzato la prima mostra d'arte di Fo. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addio a Sergio Martin, "papà" del "Cafè Procope"

TorinoToday è in caricamento