Sabato, 23 Ottobre 2021
Cronaca Ivrea

Addio a Fulvio, l'uomo che amava la fotografia alla follia

Una passione ereditata dal padre

Per Fulvio Lavarino, la macchina fotografica era davvero tutto. Un amore a prima vista, nato quando ancora era un "gagno" nella sua Ivrea, dove il padre Marco aveva il negozio di fotografia in via Palestro.

E da ieri sera, domenica 6 maggio, Ivrea e tutto l'Eporediese piangono la scomparsa del decano della fotografia, spentosi a soli 78 anni.

Lavarino è morto a seguito di alcune complicanze dovute ad una caduta che aveva patito il 26 dicembre scorso a Piverone.

Anche se in pensione da nove anni, non aveva praticamente mai smesso di fare fotografie. Era infatti sempre presente ad ogni manifestazione organizzata nel territorio, con le foto che poi venivano postate, pressoché in tempo reale, su Facebook, dove era molto attivo.

Nonostante le migliorie tecnologiche in campo fotografico, con il passaggio al digitale e ai cellulari di ultima generazione che hanno in parte sostituito le reflex, Lavarino andava in giro con la sua borsetta dove all'interno c'era la macchina fotografica. Sempre pronto ad immortalare una persona, un paesaggio, un tramonto o uno scorcio di vita quotidiana.

Non ancora resa nota la data del funerale. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addio a Fulvio, l'uomo che amava la fotografia alla follia

TorinoToday è in caricamento