Viviana Parisi trovata morta a Caronia: si cercano il figlio ed eventuali testimoni

Ancora nessuna traccia del piccolo Gioele. Il procuratore Cavallo: “Sulle cause del decesso tutte le ipotesi sono plausibili ed ancora aperte”

Viviana Parisi

Proseguono senza sosta le ricerche del piccolo Gioele, il figlio di Viviana Parisi, la dj torinese di 43 anni scomparsa con il piccolo da lunedì e trovata senza vita ieri pomeriggio nei boschi di Caronia. Vigili del fuoco, protezione civile e forze dell'ordine continuano a setacciare tutta la zona per trovare il bambino di 4 anni di cui non si hanno più tracce. Si cercano anche eventuali testimoni. 

La donna ieri è stata riconosciuta grazie alla fede nuziale perché come riferiscono gli inquirenti il corpo era sfigurato a causa degli animali selvatici che si sono accaniti sul corpo senza vita. La donna sarebbe morta, per cause da accertare, da diversi giorni. Sulle cause del decesso “tutte le ipotesi sono plausibili e ancora aperte - ha detto il procuratore di Patti Angelo Cavallo dopo il rinvenimento del cadavere -: dall'incidente, a un atto estremo, a un incontro sfortunato. Del bambino non abbiamo tracce, le ricerche stanno continuando. Adesso dovremo effettuare tutti gli accertamenti medico legali per verificare il tipo di decesso”.  

 Viviana Parisi era morta da giorni, di Gioele nessuna traccia: tutti i punti oscuri e le ipotesi 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piemonte verso la 'zona arancione'. Spostamenti, negozi, scuole: cosa cambia

  • A Grugliasco si inaugura il nuovo supermercato Lidl: riqualificata l'intera area

  • Green Pea apre a Torino, creati 200 posti di lavoro: cosa c'è dentro la nuova struttura avveniristica

  • Rivoli, il videogioco usato per adescare i bambini e invogliarli a farsi foto e video nudi

  • Dieta, metodo Bianchini: come perdere peso senza rinunciare ai propri alimenti preferiti

  • Torino, colta da malore, stramazza al suolo: muore in ospedale nonostante i soccorsi dei civich

Torna su
TorinoToday è in caricamento