Da ore in coda in pronto soccorso, aggredisce l'infermiere: "Sei un meridionale di m..."

Sotto gli occhi della figlia

L'ospedale di Moncalieri

Sono giorni difficili per gli ospedali dell'area metropolitana. Dopo i calci e i pugni ai danni di medico, infermieri e un cittadino all'ospedale di Chieri, nella giornata di ieri, venerdì 3 agosto 2018, un infermiere dell'ospedale Santa Croce di Moncalieri è stato pesantemente ingiuriato: "Sei un meridionale di m..." e, ancora, "impara l'italiano, prima di parlare con me".

Ad apostrofarlo così una donna che si trovava in coda, in attesa che un medico visitasse la figlia. Ma dovendo aspettare molto, e non vedendo in giro il medico che aveva visitato la figlia il giorno precedente, ha iniziato a chiedere spiegazioni.

L'infermiere ha cercato di farle capire la situazione e il perché dell'attesa, ma di risposta è stato ingiuriato.

E così in pronto soccorso sono arrivati gli agenti della polizia municipale per cercare di far tornare alla normalità la situazione.

L'Asl To5, condannando l'episodio, ha espresso vicinanza al suo dipendente. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piemonte verso la 'zona arancione'. Spostamenti, negozi, scuole: cosa cambia

  • A Grugliasco si inaugura il nuovo supermercato Lidl: riqualificata l'intera area

  • Green Pea apre a Torino, creati 200 posti di lavoro: cosa c'è dentro la nuova struttura avveniristica

  • Rivoli, il videogioco usato per adescare i bambini e invogliarli a farsi foto e video nudi

  • Dieta, metodo Bianchini: come perdere peso senza rinunciare ai propri alimenti preferiti

  • Torino, colta da malore, stramazza al suolo: muore in ospedale nonostante i soccorsi dei civich

Torna su
TorinoToday è in caricamento