La maschera da sub rischia di farlo morire: cita in giudizio la catena di negozi sportivi

Mentre faceva snorkeling

La maschera al centro del contendere

Una maschera da sub acquistata nel centro Decathlon di Grugliasco sarà al centro di una mediazione civile che si terrà il prossimo 26 luglio a Torino.

Una vicenda che ha origine un anno fa, nel settembre 2017, quando Ranieri Paluselli, timpanista del Teatro Regio di Torino, acquista l'innovativa maschera per poter fare snorkeling nei Paesi Arabi assieme ad un gruppo di colleghi.

Il 14 settembre 2017, l'uomo mentre si trova in Oman ha rischiato di morire, non riuscendo più a respirare e perdendo addirittura conoscenza e venendo salvato solo dai medici dell'ospedale arabo.

Per i legali difensori di Paluselli, gli avvocati Ludovica e Renato Ambrosio, questo incidente potrebbe essere stato causato proprio dalla maschera appena acquistata. Chiedendo così un risarcimento alla nota catena commerciale sportiva.

Nel frattempo, i periti di Decathlon hanno precisato come la maschera non presenti difetti. 

Ora spetterà al mediatore cercare di evitare che la causa sfoci a livello giudiziario in un'aula di tribunale.

Potrebbe interessarti

  • Insalata di petti di pollo alla piemontese: una ricetta veloce, fresca e saporita

  • Bidoni della spazzatura, puliti ed igienizzati: addio cattivi odori

  • La mentuccia, l'erba aromatica buona e salutare

  • Il Barbecue perfetto:  6 regole fondamentali

I più letti della settimana

  • Autocisterna travolge bici, ragazza resta schiacciata sotto le ruote: morta

  • Scendono a cambiare la gomma a terra, passa un'auto e li travolge: due morti e un ferito

  • Addio a Sabino, una roccia sul ring e un papà dolcissimo

  • Tragedia nella notte: ucciso un uomo dopo un violento litigio

  • Caos in coda al concerto di Eros: 700 fan costretti a rimanere fuori

  • Accende il gas per preparare il caffé e la cucina esplode: ustionata una torinese

Torna su
TorinoToday è in caricamento