menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I messaggi scritti dalla bambina

I messaggi scritti dalla bambina

Va a denunciare alla polizia l'ex marito violento. La figlia: "Grazie poliziotti per aver aiutato mia mamma"

Donati al commissariato

Quando aveva deciso di separarsi, quella donna pensava di aver risolto gran parte dei suoi problemi. Provando a ricostruirsi una vita, assieme ai suoi due figli, vivendo dai suoi genitori.

Eppure, qualche giorno fa, si è ritrovata davanti a sé il suo ex marito. Sotto casa, mentre lei stava portando a scuola i figli, nella zona di Mirafiori.

Attimi concitati, perché l'uomo ha urlato. Davanti ai bambini. E, non contento, la spinge e la colpisce con un pugno, seguito dalle minacce.

E così decide di andare assieme ai figli al commissariato Mirafiori, per denunciarlo. 

Mentre la mamma racconta i fatti agli agenti, la bambina - rimasta insieme al fratellino ad aspettarla in sala d’attesa - chiede alla poliziotta del corpo di guardia un pò di fogli, matite e colori.

La piccola viene accontentata. E nell'attesa che la mamma esca da quell'ufficio, lei colora, scrive. E scrive messaggi di ringraziamento alle forze dell'ordine: "Siete i migliori. Carabinieri e poliziotti che abbia mia conosciuto. Grazie per aver sempre aiutato le persone". E, ancora, "grazie per aver aiutato la mia mamma". Infine un sogno: "Da grande vorrei diventare pediatra, o dottoressa o veterinaria o insegnante o preside di una scuola o poliziotta".

E quando la mamma esce, lei decide di lasciare lì quei tre pezzi di carta. Come gesto d'affetto per chi aveva preso a cuore sua madre.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento