Va a denunciare alla polizia l'ex marito violento. La figlia: "Grazie poliziotti per aver aiutato mia mamma"

Donati al commissariato

I messaggi scritti dalla bambina

Quando aveva deciso di separarsi, quella donna pensava di aver risolto gran parte dei suoi problemi. Provando a ricostruirsi una vita, assieme ai suoi due figli, vivendo dai suoi genitori.

Eppure, qualche giorno fa, si è ritrovata davanti a sé il suo ex marito. Sotto casa, mentre lei stava portando a scuola i figli, nella zona di Mirafiori.

Attimi concitati, perché l'uomo ha urlato. Davanti ai bambini. E, non contento, la spinge e la colpisce con un pugno, seguito dalle minacce.

E così decide di andare assieme ai figli al commissariato Mirafiori, per denunciarlo. 

Mentre la mamma racconta i fatti agli agenti, la bambina - rimasta insieme al fratellino ad aspettarla in sala d’attesa - chiede alla poliziotta del corpo di guardia un pò di fogli, matite e colori.

La piccola viene accontentata. E nell'attesa che la mamma esca da quell'ufficio, lei colora, scrive. E scrive messaggi di ringraziamento alle forze dell'ordine: "Siete i migliori. Carabinieri e poliziotti che abbia mia conosciuto. Grazie per aver sempre aiutato le persone". E, ancora, "grazie per aver aiutato la mia mamma". Infine un sogno: "Da grande vorrei diventare pediatra, o dottoressa o veterinaria o insegnante o preside di una scuola o poliziotta".

E quando la mamma esce, lei decide di lasciare lì quei tre pezzi di carta. Come gesto d'affetto per chi aveva preso a cuore sua madre.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  •  Piemonte, coprifuoco dalle 23 alle 5: firmata l’ordinanza

  • Guerriglia in centro a Torino. Vetrine sfasciate, lanci di bottiglie e bombe carta. Gli agenti rispondono con cariche

  • Coronavirus in Piemonte: il bollettino di lunedì 26 ottobre 2020. Boom di ricoveri, ma indice contagio scende

  • Coronavirus in Piemonte: il bollettino di domenica 25 ottobre 2020. Tasso di contagio al 18%

  • Domani sera a Torino due manifestazioni contro le limitazioni sul coronavirus

  • Bar e ristoranti chiusi dalle 18 ma aperti nel weekend. "Rischio di stop definitivo"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento