rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca San Donato / Via Luigi Cibrario, 72

Le sferra un calcio dopo un violento litigio e le spezza il braccio: arrestato

Fuori dall'ospedale

E' arrivata in ospedale con il braccio fratturato. Una situazione che ha subito allarmato il personale sanitario. Specie dopo che la donna, una 35enne, ha detto: "Non è stato un incidente domestico. Me l'ha spaccato il mio compagno".

Domenica pomeriggio, 9 giugno 2019, sono così arrivati d'urgenza, all'ospedale Maria Vittoria, gli agenti della  Squadra Volante, che hanno rintracciato il responsabile fuori dalla struttura ospedaliera, arrivato poco prima, quando si è reso conto della gravità di quanto aveva commesso.

Era stato lo stesso compagno, un 35enne italiano, a richiedere l'intervento dell'ambulanza del 118, dopo le suppliche della donna. Anche se al telefono aveva detto come si fosse trattato di una caduta in casa, mentre stava facendo delle pulizie.

Una bugia per evitare guai. Ma la vittima, agli agenti, ha spiegato come si sia procurata la frattura dell'ulna per essersi riparata da un calcio sferrato dal compagno dopo un violento litigio. 

L'uomo è finito in manette per "maltrattamenti contro familiari o conviventi" e "lesioni personali aggravate".    

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le sferra un calcio dopo un violento litigio e le spezza il braccio: arrestato

TorinoToday è in caricamento